Full text: Zeitungsausschnitte über sonstige Veröffentlichungen

© Hessisches Staatsarchiv Marburg, Best. 340 Grimm Nr. Z 49 
pendente, in seguito a un taglio nello 
stomaco, si raddrizzò, oscillò e venne 
violentemente a collocarsi al punto 
donde era stato staccato. 
La conclusione dei medici è dunque 
che i moventi osservati sui corpi dei 
ghigliottinati, sotto l’azione della pila, 
sono assolutamente meccanici e non 
dimostrano nò vita persistente, nò 
sensibilità. 
La morte per decapitazione é dun 
que istantanea. 
Ferrara. — Ci scrivono : 
Mentre un negoziante di 8. Martino 
proveniente da Cona col figlio si diri 
geva al paese, veniva fermato, e de 
predato del denaro che teneva, da 
quattro individui armati. 
Gre nova. — Cì scrivono : 
La mattina del 18 una disgrazia 
di artiglieria alla 
Reato punito dagli articoli 390,391 
e 419 del Codice toscano. 
L’imputato nega di essere l'autore 
del furto, e dice che nella sera in cui 
avvenne, esso ritornò a casa alle ore 
10 1[2 e non risorti altro che per 
andare nella sua stalla. Ammette di 
essere stato in compagnia dei deru 
bati^ Mazzantini e Verdiani* a giocare 
a cartelline in casa del Cappelli, ma 
però in ora antecedente ài fatto. Quin 
di sortiti, egli si recò, come ha già 
detto, alla propria abitazione. 
Interrogato se riconosce di aver 
portato in quella sera una cacciatora 
che ora è annessa al processo* rispon 
de che quella cacciatora ò sua, ma 
che in quella sera non la indossava. 
Si incomincia quindi l’esame dei 
testimoni. 
Alle ore 4 i\2 il Presidente so 
spende la seduta rinviando a domani 
11 seguito del dibattimento. 
Tribunale Civile e correzionale 
DI FIRENZE 
(Seduta del 19) 
Contravvenzione 
al giuoco del Lotto 
Francesco Rossi di Pietro, d' anni 
40, di Firenze, bracciante, imputato di 
contravvenzione alla legge del giuoco 
del Lotto, per essere stato sorpreso 
mentre teneva il cosiddetto giuoco 
delle galline, in una casa posta in via 
Zannoni. 
La difesa è sostenuta dall* egregio 
avv. Poggiali. 
Vengono uditi come testimoni : 
Lardone Giacinto, Poggiali Ferdinando, 
Bernini Giuseppe, Ugolini Fortunato, 
Soldaini Romolo, Pieri Giuseppe, Pe 
rini Luigi, Billi Anna. 
Il tribunale ritenuta provata 1* ac 
cusa, lo ha condannato a tre mesi di 
carcera e 1000 lire di multa. 
Bernde 
Anniversario. — Oggi ricorre 
il ventottesimo anniversario della na 
scita di 8. M. la Regina Margherita. 
Il ff. di Sindaco Pietro Bastogi in 
viava questa mattina a Monza il se 
guente telegramma: 
« Marchese Villamarìna 
« Cav. d'onore di S. M. la Regina 
La Giunta comunale si riu- 
nirà oggi in seduta ordinaria, invece 
di domani, giorno destinato all’ adu 
nanza del Consiglio comunale. 
Beneficenza. — L’egregio sig. 
Oreste Capaccioli direttore dell 'Hotel 
Victoria- in questa città, appena letta 
nel nostro giornale la notizia di quella 
povera vedova che in chiesa di Santa 
Croce cadde svenuta dalla fame, si 
dette premura di fare una colletta fra 
i suoi dipendenti, colletta che ammontò 
a L. 10 50 e che inviò a questa Dire 
zione per farne recapitare la somma 
all’infeìice donna. 
Simili atti son degni della più sen 
tita considerazione. 
Eira pazza ! — L' altra sera un 
capannello di curiosi attorniava una 
povera donna che, nella via Senese, 
faceva dei discorsi tutt’ altro che sen 
sati. Essa diceva che era in strettis 
sima parentela con Dio Padre Onni 
potente e che sarebbe bastato un solo 
suo cenno per far piover fuoco e in 
cenerir l’universo l 
Una tra le persone che ascoltavano 
quell’ infelice, la riconobbe e la con 
dusse alla sua abitazione. 
Che il caldo faceva girar la testa 
lo sapevamo, ma a questo freddo ci 
giunge proprio nuova l 
Furto di pollame. — Nel cir 
condario di Mugello, i ladri in vista 
delle prossime feste natalizie comincia 
no a far provvista di pollame; infatti 
si sono registrati molti furti di galline 
e capponi. 
Speriamo che V Autorità riesca a 
farglieli digerire. 
Borseggio. — Ieri un tale A. 
T. se ne stava tutto attento ad ascol 
tare le fanfaronate che sciorinava un 
ciarlatano che aveva posto cattedra in 
piazza Beccaria, mentre il novello 
Dulcamara procurava a suon di tromba 
di smerciare la sua meravigliosa boc 
cetta, utile e indispensabile per ogni 
e qualunque malattia!! 
Un mariolo che senza esser profes 
sore era però molto destro, colto il 
momento che il povero A. T. stava a 
bocca aperta ad ascoltare la spiegazione 
delle migliaia di guarigioni operate 
dalla insuperabile boccetta del ciarla 
tano, alleggerì dell'orologio e della ca 
tena d’argento l’A. T. che rimase molto 
confuso quando, terminata l’arringa del 
rivenditore di salute, cercò dell’orolo 
gio e non lo trovò più. 
Ecco un altro miracolo operato 
dalla meravigliosa boccetta, senza che 
l’inventore di essa lo supponesse. 
Arresti. — Nelle ultime 24 ore 
ÀQdrea, JBonciani Elvira — Rulli Cesare, Ga- 
lardelli Adegonda — Volpi Francesco, Bruschi 
Emma - Rinvili Silvio, Berlini Maria — 
Carli Iacopo, Lumachi Francesca — Martelli 
Paolo, Barducci Enrichetta — Cattai Giulio, 
Vincenti Giuseppa — Rossi Gaetano, Cocchi 
Smeralda — Lippi Leopoldo, Campoimi Caro 
lina - Balboni Antonio, Cortesi Leomilde — 
Coen Carlo, Giusti Elvira — Goz/.ini Ottavio, 
Bartolotti Carlotta — Romei Antonio, Carocci 
Elvira. 
I MORTI furono 16: Trallori Giuseppe 52 
_ Ma t'iani I orenzo 40 — Bencini Egisto 8* 
— De Mt^gasoff Alesio 22 — Monti Assunta 
67 — Baggiani Maddalena Ved Maunucci 85 
— Maruoelli j^duvige nei Toti 33 — Chili 
Niccolo 33 — Tosatori Pietro 65 — Vecci Rosa 
nei Vettori 34 — A/atteuzzi Annunziata nei 
Vannini 25 — Bandineh'j Giuseppa ved. Pet 
tini 62 — Ramazzotti Ros’a ved Taschi 60 — 
Mariani Assunta ved. Giovi?nnozzi 70 Scar 
lini Marianna ved. Fiaschi 60 — Tombali! Ce 
li ra nei Pecchici! 28. 
Più 7 bambini inferiori ai 5 anni. 
Stalo Civile del 16 Novembre 
I NATI in detto giorno ascesero a 12 : 
I MORTI furono 4: Lombardi Rosa 30 — 
Bargagliotti Luisa 68 — Moriani Emilia 75 — 
Tempestini Maria Anna 29. 
Più 6 bambini inferiori ai 5 anni. 
Stato Civile del 17 Novembre 
I NATI in detto giorno ascesero a 11. 
I MATRIMONI furono 5 : Cloni Carlo, Fi 
lippini Lucia — Pecori Egisto, Flammig Bar 
bara — Malvuoiti Pietro. Fallii Assunta — 
Calendi Giuseppe, Dotticeli! Elvira — Santini 
Giuseppe, Fanti Beatrice. 
Divertimenti 
Teatro Pagliano — Lucia di Lam« 
mermoor. 
Teatro Salvini — Le Campane di 
CorneviUe. 
Teatro Alfieri — La fuga dì Sten 
terello in California. 
Beneficiata della prima attrice M. Sansoni. 
Birreria-Restaurant Cornelio — 
via Buoni, Trattenimento musicale 
dalle 7 alle 10 Ìi2. Entrata 
libera. 
CORRIERE ARTÌSTICO 
« 
R. Teatro Razionai© 
I diamanti della Corona, senza tema di 
esagerare, possono chiamarsi davvero tanta 
gemme musicali raccolte e sublimemente 
concatenate fra loro dal celebre Maestro 
Auber. 
L’acutezza di un elevato ingegno, l'armo 
nìa che colpisce le più profonde latebre del 
cuore, il gusto artistico, la miniatura mu 
sicale dti recitativi son tutte cose die si ri 
scontrano nella nuova e maestosa opera che
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.